Guidebook for Aso

Mafalda
Guidebook for Aso

Sightseeing

In località La Cuma di Monte Rinaldo, nella media Valle del fiume Aso, si trova uno dei siti archeologici più suggestivi di tutte le Marche. Qui sono stati individuati nel 1957 i resti architettonici di un’importante santuario ellenistico di età tardo-repubblicana, ancora oggi oggetto di indagini archeologiche da parte degli studiosi. Della struttura è stato riportato in luce un portico in due navate da una doppia fila di colonne in tufo di diversa altezza (quattro ioniche con capitelli in ordine ionico italico e sette doriche esterne), le fondamenta di un muro a grossi blocchi di tufo a delimitazione dell’area sacra...
Contrada Aso
In località La Cuma di Monte Rinaldo, nella media Valle del fiume Aso, si trova uno dei siti archeologici più suggestivi di tutte le Marche. Qui sono stati individuati nel 1957 i resti architettonici di un’importante santuario ellenistico di età tardo-repubblicana, ancora oggi oggetto di indagini archeologiche da parte degli studiosi. Della struttura è stato riportato in luce un portico in due navate da una doppia fila di colonne in tufo di diversa altezza (quattro ioniche con capitelli in ordine ionico italico e sette doriche esterne), le fondamenta di un muro a grossi blocchi di tufo a delimitazione dell’area sacra...
Le Grotte di Frasassi sono delle grotte carsiche sotterranee che si trovano all’interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi (certificato con la Carta Europea del Turismo sostenibile) nel comune di Genga, in provincia di Ancona. La scoperta delle Grotte di Frasassi risale al 25 settembre 1971 ad opera del gruppo speleologico del CAI di Ancona. Nel 1972 viene costituito dal comune di Genga e dalla Provincia di Ancona il Consorzio Frasassi con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare il complesso delle Grotte di Frasassi.
118 سكان محليون يوصون بهذا
Frasassi Caves
118 سكان محليون يوصون بهذا
Le Grotte di Frasassi sono delle grotte carsiche sotterranee che si trovano all’interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi (certificato con la Carta Europea del Turismo sostenibile) nel comune di Genga, in provincia di Ancona. La scoperta delle Grotte di Frasassi risale al 25 settembre 1971 ad opera del gruppo speleologico del CAI di Ancona. Nel 1972 viene costituito dal comune di Genga e dalla Provincia di Ancona il Consorzio Frasassi con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare il complesso delle Grotte di Frasassi.
È l'unico lago naturale delle Marche e uno dei pochissimi laghi glaciali di tipo alpino presenti nell'Appennino. E’ raggiungibile a piedi attraversando panorami incantevoli, ambienti incontaminati e peculiarità zoologiche e botaniche. È conosciuto e spesso definito "il lago con gli occhiali" in quanto i due laghetti montani presenti talvolta si uniscono a causa dello scioglimento del ghiacciaio sovrastante. Il lago ospita un particolare endemismo, il Chirocefalo del Marchesoni. Pertanto è severamente vietato bagnarsi nelle acque del lago e bisogna mantenere una distanza di almeno 5 metri dal bordo per evitare di calpestare le uova del chirocefalo deposte a riva.
11 سكان محليون يوصون بهذا
Lago di Pilato
11 سكان محليون يوصون بهذا
È l'unico lago naturale delle Marche e uno dei pochissimi laghi glaciali di tipo alpino presenti nell'Appennino. E’ raggiungibile a piedi attraversando panorami incantevoli, ambienti incontaminati e peculiarità zoologiche e botaniche. È conosciuto e spesso definito "il lago con gli occhiali" in quanto i due laghetti montani presenti talvolta si uniscono a causa dello scioglimento del ghiacciaio sovrastante. Il lago ospita un particolare endemismo, il Chirocefalo del Marchesoni. Pertanto è severamente vietato bagnarsi nelle acque del lago e bisogna mantenere una distanza di almeno 5 metri dal bordo per evitare di calpestare le uova del chirocefalo deposte a riva.

Parks & Nature

Impegnativo percorso per bikers esperti con un notevole dislivello da superare tutto d’un fiato e due inevitabili tratti di stretto sentiero nel bosco e ripide discese. L’anello consente un contatto assoluto con l’ambiente appenninico del monte Valmontagnana, il piccolo rilievo montuoso che ospita al suo interno il famoso complesso carsico della Grotta Grande del Vento e innumerevoli altre grotte. Veramente particolare e` il tratto che attraversa le minuscole frazioni di Cerqueto e San Cristoforo.
15 سكان محليون يوصون بهذا
Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi
15 سكان محليون يوصون بهذا
Impegnativo percorso per bikers esperti con un notevole dislivello da superare tutto d’un fiato e due inevitabili tratti di stretto sentiero nel bosco e ripide discese. L’anello consente un contatto assoluto con l’ambiente appenninico del monte Valmontagnana, il piccolo rilievo montuoso che ospita al suo interno il famoso complesso carsico della Grotta Grande del Vento e innumerevoli altre grotte. Veramente particolare e` il tratto che attraversa le minuscole frazioni di Cerqueto e San Cristoforo.
Nel cuore dell’Italia, tra le Marche e l’Umbria, si ergono imponenti i Monti Sibillini, con oltre venti vette che superano i duemila metri fino a raggiungere i 2.476 m. con il Monte Vettore. Istituito nel 1993, il parco comprende un territorio di oltre 70.000 ettari forgiato dalle forze della natura e dipinto a tratti da millenni di storia e cultura locale dove, ancora oggi, si percepisce la magica presenza della mitica Sibilla, aleggiano i ricordi di antichi riti e si tramandano suggestive leggende. I Sibillini costituiscono una catena montuosa di origine prettamente calcarea che è stata profondamente modellata dall’azione dei ghiacciai del Quaternario...
43 سكان محليون يوصون بهذا
Monti Sibillini National Park
43 سكان محليون يوصون بهذا
Nel cuore dell’Italia, tra le Marche e l’Umbria, si ergono imponenti i Monti Sibillini, con oltre venti vette che superano i duemila metri fino a raggiungere i 2.476 m. con il Monte Vettore. Istituito nel 1993, il parco comprende un territorio di oltre 70.000 ettari forgiato dalle forze della natura e dipinto a tratti da millenni di storia e cultura locale dove, ancora oggi, si percepisce la magica presenza della mitica Sibilla, aleggiano i ricordi di antichi riti e si tramandano suggestive leggende. I Sibillini costituiscono una catena montuosa di origine prettamente calcarea che è stata profondamente modellata dall’azione dei ghiacciai del Quaternario...
Più a sud dei Monti Sibillini, oltre le gole scavate dal fiume Tronto, si ergono i Monti della Laga, che costituiscono il settore più settentrionale del Parco nazionale che comprende anche il massiccio del Gran Sasso. Istituito nel 1995, il parco ha una superficie di 150.000 ettari, di cui 9.900 nella regione Marche. I Monti della Laga, che raggiungono con il Monte Gorzano 2.458 metri di quota, sono costituiti da arenarie e marne. La natura geologica condiziona la morfologia di queste montagne, le cui cime si presentano più arrotondate con numerose valli incise e profonde e circhi glaciali...
53 سكان محليون يوصون بهذا
حديقة غران ساسو ومونتي ديلا لاغا الوطنية
53 سكان محليون يوصون بهذا
Più a sud dei Monti Sibillini, oltre le gole scavate dal fiume Tronto, si ergono i Monti della Laga, che costituiscono il settore più settentrionale del Parco nazionale che comprende anche il massiccio del Gran Sasso. Istituito nel 1995, il parco ha una superficie di 150.000 ettari, di cui 9.900 nella regione Marche. I Monti della Laga, che raggiungono con il Monte Gorzano 2.458 metri di quota, sono costituiti da arenarie e marne. La natura geologica condiziona la morfologia di queste montagne, le cui cime si presentano più arrotondate con numerose valli incise e profonde e circhi glaciali...
La riserva naturale riveste un valore particolare anche dal punto di vista storico e architettonico in quanto comprende la famosa Abbazia cistercense di Chiaravalle di Fiastra che, edificata dai monaci cistercensi nel 1142, fu il fulcro vitale che garantì lo sviluppo economico, sociale e religioso di una vastissima area. La sua storia è ancora oggi puntualmente testimoniata e documentata dalla raccolta delle 3194 pergamene, dette "Carte Fiastrensi", conservate presso l'Archivio di Stato di Roma. Sono stati organizzati dei percorsi con spazi riservati ai pedoni, ai ciclisti e a chi ama andare a cavallo.
13 سكان محليون يوصون بهذا
Natural Reserve of Abbadia Fiastra
13 سكان محليون يوصون بهذا
La riserva naturale riveste un valore particolare anche dal punto di vista storico e architettonico in quanto comprende la famosa Abbazia cistercense di Chiaravalle di Fiastra che, edificata dai monaci cistercensi nel 1142, fu il fulcro vitale che garantì lo sviluppo economico, sociale e religioso di una vastissima area. La sua storia è ancora oggi puntualmente testimoniata e documentata dalla raccolta delle 3194 pergamene, dette "Carte Fiastrensi", conservate presso l'Archivio di Stato di Roma. Sono stati organizzati dei percorsi con spazi riservati ai pedoni, ai ciclisti e a chi ama andare a cavallo.

Entertainment & Activities

Oltre alla bellezza del paesaggio e alle infinite testimonianze d’arte, Sarnano vanta la presenza di una stazione termale molto rinomata per la qualità e le applicazioni delle acque, tra cui la bicarbonato-calcica oligominerale di San Giacomo, la sulfureo- salsa di Terro e la bicarbonato- calcica Tre Santi.
Terme di Sarnano
14 Viale Baglioni
Oltre alla bellezza del paesaggio e alle infinite testimonianze d’arte, Sarnano vanta la presenza di una stazione termale molto rinomata per la qualità e le applicazioni delle acque, tra cui la bicarbonato-calcica oligominerale di San Giacomo, la sulfureo- salsa di Terro e la bicarbonato- calcica Tre Santi.